Dieci ragioni per non votare Silvio Berlusconi

non votare Berlusconi

Il 26 gennaio 1994 (24 anni fa) un imprenditore con il celebre videomessaggio scese in campo. Quell’uomo era Silvio Berlusconi. Il 4 marzo 2018 quello stesso uomo ormai ottantunenne chiede ancora il voto agli italiani. Berlusconi è il vero “Immortale” della politica italiana.

Alla vigilia di una nuova campagna elettorale ecco le dieci ragioni per non votare Berlusconi, e sono pure poche. Piuttosto che votare ancora Berlusconi, meglio non votare.

Le dieci ragioni per non dare il voto a Silvio Berlusconi

Un memorandum da affiggere sui muri e da portare con sé dentro la cabina elettorale.

1) Non votare Berlusconi perché è incandidabile dopo la condanna definitiva (quattro anni di cui tre condonati dall’indulto) per frode fiscale nel processo Mediaset.

2) Non votare Silvio Berlusconi per le cinquantine leggi ad personam e ad aziendam varate dal 1994, cioè dalla sua entrata in politica.

3) Non votare Berlusconi perché ha creato l’era dei partiti personali. “Personali” e non personalizzati. Un “partito personale”, riassunto nel corpo del Capo. Da ciò il paradosso della nostra Repubblica, fondata dai partiti e ridisegnata dai partiti “personali”. Oggi è divenuta una Repubblica presidenziale. Di fatto.

4) Non votare Silvio Berlusconi per le sue nuove promesse elettorali e per le vecchie promesse non mantenute sulle grandi opere pubbliche, sull’edilizia popolare o piano casa, sull’abbassamento dell’Iva e delle tasse, ai terremotati abruzzesi, sui rifiuti in Campania…e si potrebbe andare avanti per ore.

5) Non votare Berlusconi perché ha accettato furbescamente l’ennesimo patto con la Lega Nord di Salvini. (Leggi le “Dieci ragioni per non votare Salvini“)

6) Non votare Silvio Berlusconi perché la sua “tv spazzatura” ha fatto il lavaggio del cervello a due generazioni di italiani. Gli italiani che votano Berlusconi non lo fanno perché sono stupidi: lo fanno perché hanno interesse a farlo o perché sono vittime del suo enorme potere personale.

7) Non votare Berlusconi per i bunga bunga e perché fa le stesse battute da 30 anni.

8) Non votare Silvio Berlusconi per la storia della villa ad Arcore e i dubbi su come l’ha acquistata (truffando una minorenne orfana)

9) Non votare Berlusconi perché è in politica da 24 anni. Ha già governato più volte ed ha fallito portandoci quasi alla bancarotta. L’ultimo governo Berlusconi, durato in carica 42 mesi dal maggio 2008 all’ottobre 2011, ha generato un aumento del debito di 261,665 miliardi. Ha gestito il potere più a lungo di tutti e ha sfamato i capricci dell’esercito di ricattatori che li votavano e li sostenevano in cambio di favori, appalti o assunzioni.

10) Non votare Silvio Berlusconi perché la sua condotta di vita etica e morale è molto lontana da quella della maggior parte degli italiani. Negli ultimi 20 anni ha influenzato la nostra cultura, la nostra politica, il nostro calcio e l’immaginario di un’intera generazione. Il berlusconismo ha contribuito al dilagare della società consumistica postglobalizzazione, fatta di finanziarie, rateizzazioni e mutui. Ha reso l’uomo qualunque uno schiavo indebitato.

Da leggere: I mezzi di persuasione dei politici

Chi può ancora votare Berlusconi?

Dopo anni di mal governo, promesse mancate, discredito internazionale, e puttane portate direttamente dal bunga bunga al parlamento, quale italiano medio riaffiderebbe la gestione dell’Italia a Silvio Berlusconi? Votare Berlusconi è come suicidarsi.
Dieci ragioni per non votare Silvio BerlusconiSe Berlusconi vincerà le prossime elezioni è perché ogni Paese ha il governo che si merita…

Secondo te chi vincerà le prossime Elezioni Politiche del 2018?

View Results

Loading ... Loading ...

Commenti

  1. […] Oggi, Silvio Berlusconi è tornato alla grande, con le sue condanne, con i suoi processi, con i suoi amici in galera, con le olgettine. Ma soprattutto con le sue balle che gli servono per: acquistare consenso, coprirsi le spalle, raggiungere un traguardo impervio e prendere per il culo gli italiani (qui trovi le dieci ragioni per non votare Silvio Berlusconi). […]

  2. […] perché una persona normale dovrebbe non votare Matteo Renzi. Piuttosto che votare Renzi, meglio (non) votare Berlusconi. Insomma meglio non andare a votare per nessuno. Un’astensione gigantesca è l’unica […]

  3. […] Chi dovrebbe andare a votare l’Uomo qualunque, Berlusconi? Il pregiudicato per frode fiscale, indagato per le stragi mafiose del 1993, pagatore seriale di Cosa Nostra e pluriprescritto per corruzione semplice e giudiziaria, per falso in bilancio e per compravendita di senatori avversari? Ho già scritti le 10 ragioni per non votare Berlusconi. […]

  4. […] Da leggere: Dieci ragioni per non votare Silvio Berlusconi […]

  5. […] Da leggere: Dieci ragioni per non votare Silvio Berlusconi […]