Perle della settimana: Il Grande Porcello, Di Maio truffatore e i maiali ebrei

perle della settimana

Eccoci pronti per un nuovo appuntamento con le “perle della settimana“. Le boutade dei politici e dei Vip sono ormai il pane quotidiano. Qualcuno ormai lo fa per professione, altri perchè è l’unico metodo per poter occupare la scena mediatica. Buona lettura e buona domenica.

1° classificato/a: Maurizia Paradiso

“Che si astenga quell’idiota col culo consumato di Malgioglio, quello col ciuffo bianco, dal mettere le mascherine che usiamo noi malati di cancro in reparto ematologia. Dice che non può respirare la polvere, però i cazzi nel culo li prende. Si vergogni. Mi hanno obbligata a metterla perché ho pochi neutrofili, poche piastrine, porco cane, si sono abbassati alcuni parametri… ma poi Vip cosa? Ma cazzo vai in miniera a lavorare che c’è gente che muore di fame, idiota, invece di fare la regina contornato da tutti gli altri… Non può usare la mascherina oncologica quel coglione…

Amanda Lear è una grande donna, una grande artista, se è uomo o donna sono affari suoi. Non puoi dire se uno è travestito oppure no. Una volta Amanda Lear mi ha chiesto i tampax, ma se lei ha le sue cose il mio cazzo è un mazzo di rose. È stata in camerino con me, ma non vado in giro a dire che è un travestito. Nella carta d’identità di Amanda Lear c’era scritto Alain Maurice, Saigon 1937. Poi sono cazzi suoi…

Alla signora Izzo voglio dire che Ugo Tognazzi è stato un mio appassionato. L’ho frequentato, mi diceva che ero una grande e avevo il culo più bello del mondo. Abitava in Via Monte Rosa a Milano, era solo come un cane e mi chiedeva compagnia. Limonavamo, poi lui cucinava. Il resto è poesia. Suo suocero era mio amico e ci frequentavamo spesso”.

Maurizia Paradiso, ex pornostar e conduttrice italiana, ospite su Radio 24 a La Zanzara e ha espresso le sue impressioni sui coinquilini vip della Casa del Grande Fratello Vip (29 settembre 2017)

2° classificato: Vincenzo De Luca

I grillini? Truffatori politici. Sono un altro pezzo dell’Italia del fare finta e dell’imbroglio hanno assunto posizioni che sono opposte a quelle per le quali hanno avuto i voti. Ballavano onestà nelle piazze, fra 4 /5 anni saranno i peggiori di tutti… Luigi Di Maio si mette in tasca 13mila euro netti al mese e io mi indigno: da quattro anni e mezzo fa campagna elettorale da vicepresidente della Camera Giggino di Maio è in piazza saltellando ‘onestà onestà’, e ora guadagna più di 13mila euro al mese, fa i saltini in piazza e si mette a fare campagna elettorale da vicepresidente della Camera. Fico ha ragione, ma quando fai le primarie finte ti ritrovi così. Queste cose si chiamano truffa politica…

La trasparenza dei grillini? Era una imbecillità. Da quando si doveva fare tutto in rete, poi nulla più. Avete mai visto una discussione pubblica della sindaca Raggi per scegliere gli assessori?”.

Vincenzo De Luca dalla tribuna settimanale in onda su Lira Tv si lancia contro il Movimento 5 Stelle (28 settembre 2017)

3° classificato: Jonas Fricker, deputato dei Verdi al Parlamento svizzero

I maiali al macello come gli ebrei ad Auschwitz“: la gaffe anti-semita del deputato dei Verdi al Parlamento Federale svizzero Jonas Fricker scatena una bufera che lo costringe alle scuse.

Il consigliere nazionale ha dichiarato che il parallelismo gli è passato per la mente dopo aver visto un documentario sul trasporto di suini. Le persone nei campi di concentramento avevano solo una piccola chance di sopravvivere, mentre i maiali sono condannati a morte certa, ha detto Fricker. (27 settembre 2017)