Perle della settimana: Fede galeotto, Santanchè con nuora musulmana e Facci ridere

perle della settimana

Un nuovo appuntamento con le Perle della settimana, la consueta rubrica domenicale tutta da leggere.

1° classificato: Emilio Fede

“Io in galera? Col cazzo che ci vado. Fra pochi giorni faccio 86 anni. Al massimo vado ai servizi sociali, ma non da Don Mazzi. Ma poi dove vado a prendere questi soldi con cui risarcire? Vado al casinò di Montecarlo e poi finanzio la curatela? Ma la curatela è un cretino idiota. Non so manco come si chiama. Gigetto, Gigino, Gigino il puzzolente. Al massimo rimborso 50 euro, così comprano le noccioline e si mettono in una gabbia la posto delle scimmie. In banca ho sul conto 2800 euro. Ma quali milioni, ho solo la pensione. E vogliono prendermi pure un quinto della pensione, ma vadano affanculo… Vivo solo della mia pensione, 9870 euro, che mi basta per vivere elegantemente rispetto a tanta gente che non sa come campare… Cosa mi sequestreranno? Posso mettere all’asta i mobili antichi, le mie giacche, i vestiti. Solo questo. Non ho nemmeno una casa di proprietà. Vivo in affitto in una casa di proprietà Mediaset. Pago 3mila euro al mese. Ho fatto una richiesta per ridurmi l’affitto. Lo sapete di quanto me lo hanno ridotto? Duecento euro. Con mia moglie non ci vado a vivere, perché io sto a Milano, lei a Roma. E poi non voglio vivere con lei nella stessa casa. Ho anche un autista, è un extracomunitario, ma è un cretino. Non sa l’italiano, non conosce le strade, vuole lavorare da noi, lasciassero il posto agli italiani. Non capiscono l’italiano e vogliono lavorare da noi”. Emilio Fede ai microfoni de La Zanzara (14 giugno 2017)

2° classificata: Daniela Santanchè 

“La fidanzatina di mio figlio è musulmana (Lorenzo Mazzaro, figlio della deputata di Forza Italia e di Canio Giovanni Mazzaro). Ho appreso la notizia e l’ho accettata come farebbe qualsiasi mamma. Al cuor non si comanda, è sufficiente che Sarah sia una brava ragazza, e lo è, basta e avanza. Vengo scambiata per quello che non sono. Una razzista e una xenofoba. Non è così. Mio figlio Lorenzo vive da sei anni a Londra e sta con una ragazza marocchina e musulmana. E va bene così. Io sono contenta che lui sia innamorato e mi auguro solo che sia felice”. Daniela Santanchè intervistata da Novella 2000 (14 giugno 2017)

3° classificata: Filippo Facci

“Facci ha respinto con fermezza l’accusa di razzismo. Questa è la premessa che solitamente accompagna tutte le affermazioni di carattere razzista. Le affermazioni contenute nell’ articolo hanno un evidente carattere razzista e xenofobo. La parte peggiore è proprio quella che riguarda le idee e che consiste in un attacco e in un offesa ad un intero sistema culturale. Facci offende una religione e un intero sistema di valori. Non può non rilevarsi che, per l’ islam, il Corano ha un valore diverso di quello che per le altre religioni rivelate hanno i libri sacri. Si tratta di un attacco diretto, indiscriminato e generalizzato verso un gruppo di persone che costituisce un quarto del genere umano”. Estratto dalla sentenza con la quale l’Ordine lombardo dei Giornalisti ha deciso di sospendere Filippo Facci per due mesi dalla professione e dallo stipendio, questo a causa di un articolo che scrisse su Libero il 28 luglio 2016 e che fu titolato “Perché l’ islam mi sta sul gozzo“.