Da oggi siamo liberi dalle tasse, si inizia a guadagnare

liberazione fiscale

Da oggi dopo 153 giorni il contribuente italiano lavora per se stesso e non per pagare le tasse.

Finalmente scatta il tanto sospirato giorno di liberazione fiscale. Il calcolo è dell’Ufficio studi della Cgia, che specifica “incluse le festività nel 2017 sono stati necessari 153 giorni per scrollarci di dosso la morsa del fisco, ben 38 giorni in più rispetto al dato registrato nel 1980”.

Insomma più passa il tempo e più il fisco ci ruba il tempo: “Lavorare 5 mesi su 12 per lo Stato ci dà l’idea di quanto eccessivo sia il nostro fisco. Al netto del peso dell’economia sommersa, sui contribuenti fedeli al fisco grava una pressione fiscale reale che sfiora il 50%, un carico che non ha eguali in Europa”.

La prima politica per la crescita economica? Abbassare le tasse, a tutti i livelli, incluso quello locale. Invece si continua a spremere i contribuenti come limoni o a tosarli come pecore. Cosa paghi, se non guadagni?