Perle della settimana: Legittima indifesa

perle della settimana

Il vero problema non sono i ladri che entrano in casa di notte, ma quelli che legiferano di giorno. Sul tema della legittima difesa la politica italiana ha perso testa, faccia e culo. L’unica cosa che sanno fare è sparare cazzate. Eliminare fisicamente i politici italiani è legittima difesa.

“Non è consentendo alle persone di armarsi e di sparare che si tutela la sicurezza dei cittadini. È solo un’illusione e una mancia politica per ottenere consenso. Con il decreto Minniti e la legge sulla legittima difesa, il Partito Democratico ha deciso definitivamente di essere un partito della peggior destra che fa leva su istinto, ignoranza e luoghi comuni. La politica decide di abbandonare la statistica (secondo cui per i reati predatori tra il 2015 e il 2016 c’è stato un calo del 16% e non un aumento) per assecondare la percezione del crimine e “invitare” i cittadini ad armarsi. La sicurezza si ottiene con politiche sociali, con l’aumento dei controlli, non delegando alla difesa personale, cosa che lascia una tale discrezionalità da rendere pericolosissima questa legge. Non è più ciò che realmente accade il criterio guida per stabilire come fare le leggi, ma la percezione che le persone hanno della realtà, una percezione indotta dai media che parlano di insicurezza con argomentazioni leghiste. Quando il nuovo fascismo sarà alle porte ricordiamoci di chi gliele avrà fatte trovare aperte”. Roberto Saviano su Facebook (4 maggio 2017)

“La Chiesa non insegna che si debbano tenere armi in casa, ma la legittima difesa, quella davvero legittima, non è un peccato: ognuno deve tutelare la propria vita” la legittima difesa, e nel suo caso estremo dell’ uccisione è comunque l’ estrema ratio del difendere la vita”. Monsignor Girotti, reggente di lungo corso della Penitenzieria Apostolica, una sorta di “Tribunale delle anime” (7 maggio 2017)

“Non servirebbe togliere la parola notte, ma se è l’elemento per cui si deve fare una campagna elettorale contro, allora la togliamo dalla legge sulla legittima difesa.
Come giustamente mi ha detto Renzi, la percezione dei cittadini deve essere di completa sicurezza e quindi dobbiamo essere disponibili a correggere il testo. Che la cosa si era messa male dal punto di vista della comunicazione e della percezione me ne sono accorto ieri mattina. Renzi è molto più bravo di me e di noi e ha capito che quello che era uscito non era il testo di legge ma era una locuzione che, sì, poteva dare luogo a battute e a scherzi, ma veniva percepita come se la legittima difesa fosse possibile solo di notte”. David Ermini (Pd), relatore del provvedimento sulla legittima difesa durante un’intervista a Omnibus (5 maggio 2017)

“Un parlamentare del Pd annuncia che toglieranno le parole di notte. Chissà cosa metteranno adesso… Ci si può difendere dai ladri solo ore pasti, oppure in tarda mattinata nei giorni dispari, oppure nelle notti di luna piena o forse il giovedì ma solo se non piove. Renzi, Alfano e Boldrini, non fanno un cervello in tre. Se vanno avanti con questa schifezza raccogliamo le firme per un referendum per cancellarla”. Matteo Salvini (5 maggio 2017)

“Ladro in casa? Lo Stato ha già fallito. Questa legge lascia l’Italia in mano ai delinquenti”. Silvio Berlusconi (6 maggio 2017)


Commenti

  1. […] Da leggere: Legittima indifesa […]