Cercare con il lanternino un politico onesto

Sono anni che, come faceva il filosofo greco antico Diogene di Sinope, detto il Cinico, giro notte e giorno lungo le vie delle città con una lanterna accesa. Diogene era alla ricerca dell’uomo. Io sono alla disperata ricerca di un politico onesto. Ma non onesto in quanto politico. Onesto in quanto cittadino ed essere umano. Il vero politico onesto è il politico capace. Capacità ed onestà non solo sostituibili. Né, tanto meno, subalterne l’una nei riguardi dell’altra.
La speranza è l’ultima a morire. Ma mi sa tanto che è più facile trovare una prostituta vergine.
Olà uomini” gridò un giorno Diogene, e subito lo circondò una massa; ma egli la percosse col bastone, dicendo: “Uomini chiesi, non merde“.
Come dicevano i latini, ad maiora.