Un dirigente italiano guadagna come 5 operai

In Italia, la piramide degli stipendi si fa sempre più ripida: tra gli stipendi più grassi e quelli più magri c’è una forbice di almeno 12,7 euro l’ora. È quanto emerge dalla prima analisi presentata dall’Istat sulla variabilità delle retribuzioni, che analizza i dati del 2014.

Gli italiani lavoratori dipendenti hanno guadagnato in media 14,1 euro all’ora nel 2014. I dirigenti, che in Italia sono l’1,8% dei lavoratori, hanno un retribuzione oraria cinque volte superiore a quella delle professioni non qualificate e oltre tre volte e mezzo superiore a quella degli impiegati d’ufficio. Se, poi, sono maschi hanno una volta e mezza la paga delle colleghe. Le posizioni lavorative più svantaggiate sono collaboratori domestici, portantini, bidelli e addetti alla pulizia.

Gli stipendi migliori si trovano nelle attività finanziarie, che garantiscono ai loro dipendenti una retribuzione (25,4 euro) più alta dell’80% rispetto alla media di tutte le professioni. La retribuzione oraria più bassa, pari in media a 9,8 euro, si registra invece nel settore delle altre attività dei servizi.

Emerge ancora una volta il divario Nord-Sud con la Lombardia che con 15,7 euro ha la retribuzione oraria più elevata. Seguono Lazio con 14,8 euro, Piemonte e Bolzano con 14,7 euro. Si soffre, invece, al Sud dove Basilicata, Puglia e Calabria sono le regioni che registrano le retribuzioni orarie più basse.


Commenti

  1. […] Da leggere: Un dirigente italiano guadagna come 5 operai […]