Italiani generosi: Donano più i poveri dei ricchi

La generosità degli italiani, nonostante la crisi economica, continua ad essere elevata. Nel 2015 le donazioni alle associazioni senza fine di lucro hanno raggiunto oltre 4,5 miliardi e mezzo. Lo rivela “Giving Italy”, il rapporto sulle donazioni realizzato da Vita.

Gli italiani più altruisti? I poveri sono in proporzione più generosi dei ricchi. Nel 2014 il 46% dei donatori aveva un reddito compreso tra i 15mila e i 35mila euro. Se non bastasse, c’è un altro dato ancora più significativo relativo all’erogazione media pro capite: 580 euro a testa per i ricchi (redditi oltre 300mila euro l’anno), ben 233 euro per gli indigenti (zero reddito dichiarato ai fini Irpef), poco meno dei 368 euro a testa dei donatori con un reddito compreso tra i 100 e i 300mila euro.

Siamo quindi altruisti e generosi, ci colpiscono le situazioni di disagio e di bisogni e su questi cerchiamo di intervenire portando il nostro contributo. Il nostro Paese, nonostante il sistema italiano poco trasparente non incentivi le donazioni, conserva la volontà e l’impegno a fare comunità, per nulla scontati in un’Italia che fa fatica a investire sul futuro.