Alternanza scuola-lavoro o sfruttamento minorile?

stefania-giannini

“Sono a rischio un gran numero di esperienze di alternanza scuola-lavoro. Un ragazzo su 4 è fuori da percorsi di qualità e vive un’esperienza dequalificata, il 10% ha partecipato solo ad attività propedeutiche, con un picco nei licei e il 14% ha partecipato solo ad esperienze di lavoro in particolar modo negli istituti professionali. E l’80% delle esperienze sono state fatte almeno in parte nel periodo estivo, senza contare che al Sud la situazione è peggiore che al Nord”.

È questa l’analisi della Cgil dopo il primo anno di attuazione della legge 107. I dati del sindacato arrivano in risposta al ministro dell’Istruzione Giannini che aveva parlato di un successo dell’alternanza scuola-lavoro, già in vigore in molte scuole da anni ma organizzata nella Buona scuola e sovvenzionata con 100 milioni di euro, annunciando 27mila posti disponibili in aziende come Coop, Zara e McDonald’s perché gli studenti facciano esperienza.