Quanto spendono i comuni per gli asili nido?

spesa-asili-nido

Le strutture per la prima infanzia sono un pezzo fondamentale del welfare comunale. Se ne è occupato con un dossier OpenPolis, indicando quanto, nei vari comuni d’Italia, si spenda per questo settore (rapportato al numero degli abitanti). La spesa varia molto da comune a comune.

Nella classifica delle città con più di 200mila abitanti per questo tipo di spesa, Trieste è al primo posto con 134,99 euro per ogni cittadino. Nel 2014 i comuni italiani con oltre 200mila abitanti hanno speso una media di circa 80 euro annui per abitante, una cifra in crescita rispetto alla media dell’anno precedente.

Lo studio di OpenPolis, analizzando i dati presenti su openbilanci, ha evidenziato che la città che spende di più in asili nido è Trieste, prima in classifica con 134,99 euro per ogni residente. Secondo e terzo posto per Roma e Milano, con rispettivamente 113,73 e 112,92 euro. Seguono Firenze (quarta, 105,34), Venezia (quinto posto, 102,94), Bologna (sesta, 88,12), Genova (settima, 77,79), Bari (ottava, 73,72) e Catania, al nono posto con 66,98 euro. A fondo classifica Torino (48,2) e Padova (37,26). Ultima classificata tra le città con oltre 200mila abitanti Palermo, con 37,21 euro per ogni residente.