Fertility day, ennesimo aborto di idea

fertilityday-beatrice-lorenzin

Dopo le polemiche della precedente campagna nella quale si offendevano le donne, è ancora bufera sul Fertility day, iniziativa portata avanti dal ministro Beatrice Lorenzin, questa volta per un presunto messaggio razzista nella copertina dell’opuscolo informativo del Ministero della Salute. Insomma non ne azzeccano una manco a pagarli.

In quello dedicato agli stili di vita si vedono due aree con due immagini diverse. La famiglia bianca e tradizionale viene contrapposta come modello positivo a un gruppo di giovani neri con capigliatura rasta che invece rappresentano i cattivi nella narrazione del ministero.

Inoltre due delle immagini scelte dal Ministero della Salute sono state già usate in altre occasioni.

Il razzismo è negli occhi di chi guarda, noi pensiamo alla prevenzione” dice il Ministro della Salute Beatrice Lorenzin che “ha dato mandato ai propri Uffici di accertare perché l’immagine visionata e vidimata dal Gabinetto non corrisponda esattamente a quella apparsa sul sito”. Ritirato l’opuscolo e aperta anche una indagine interna. Revocato infine l’incarico al direttore generale per la comunicazione del ministero.

Esistono sicuramente modi più efficaci e convincenti per affrontare l’argomento della fertilità.