Povere famiglie

poveri in Italia

Secondo i dati recentemente diffusi dall’Istat, in Italia sono 4,6 milioni le persone (1,58 milioni di famiglie) che non possono permettersi di acquistare il minimo indispensabile per un tenore di vita accettabile.

Sul totale delle famiglie in povertà assoluta la componente straniera (517mila) incide per quasi un terzo, ma sfiora il 40% se si aggiungono le famiglie miste (altri 84mila nuclei). Non va meglio per quanto riguarda la povertà relativa: i nuclei con uno o tutti i componenti non italiani sono 701mila, il 26% dei 2,7 milioni rilevati dall’Istat.

Se complessivamente le famiglie al di sotto della soglia sono il 6,1% del totale, questo valore sale al 28,3% tra gli immigrati (e raggiunge il 30,8% se consideriamo la povertà relativa). Situazione peraltro confermata dai dati MEF sulle dichiarazioni dei redditi (anno 2015), secondo cui il differenziale tra contribuenti italiani e stranieri si attesta al di sopra dei 7 mila euro annui pro capite.

Secondo l’indice di benessere socio-economico della Fondazione Leone Moressa, elaborato da Il Sole 24 Ore, le maggiori possibilità di uscire da una condizione di povertà si incontrano in particolare nel Lazio, seguito da Sardegna, Toscana, Liguria e Lombardia.


Commenti

  1. […] parte della piramide ci sono le famiglie a basso reddito, 4,7 milioni di persone, in cui è presente almeno una persona con cittadinanza non […]