Meno male che Silvio c’è

Silvio c'è

LA ELENA CHIAMA SILVIO BERLUSCONI IN TERAPIA INTENSIVA di Massimiliano Ciarrocca

“Pronto, chi parla?”
“Prooonto Siiilvio! Sono la Elena, sono qui con la Vale e con la Mary. Senti Silvio, noi siamo nella merda! Ci servono i soldi, capito? Sono due giorni che ti chiamiamo e non ci rispondi!”
“Sentite ragazze, sono appena uscito da un’operazione a cuore aperto e…”
“Ma che ce ne frega a noi oh? Silvio, guarda che qui siamo rimaste senza un soldo in tasca! Ieri per pagare l’estetista ho dovuto chiedere i soldi alla Giusi e alla Dani, ma ti pare?!”
“Ma la settimana scorsa vi ho comprato un motoscafo da 580mila euro! Che ne avete fatto?”
“Ma cosa mi importa a me del motoscafo! Il motoscafo ci abbiamo fatto il bagno poi è andato alla deriva che non sapevamo come ancorarlo!”
“Elena, però io così mi sento di nuovo male… Non puoi aspettare un paio di giorni che esco dalla terapia intensiva?”
“Ma che un paio di giorni oh? C’ho le unghie tutte scheggiate e l’ultima volta mi sono depilata l’altra sera. Ma stiamo scherzando veramente qui?”
“Però io vi ho comprato una casa in centro a Milano da un milione di euro il mese scorso…”
“Guarda che di quella casa mi sono persa le chiavi e non le trovo più, quindi la casa non esiste più Silvio, mi devi mandare i soldi sennò io ti pubblico le foto con Emilio Fede, capito?”
“No, le foto con Emilio Fede no…”
“E invece sì. Mandaci subito duecentomila euro per fare la spesa e le altre cosette, poi vediamo il resto…”
“Va bene, va bene” (in affanno) “dottore, scusi dottore, non mi sento molto bene…”
“Silvio, sei in linea? Oh, non mi morire prima di aver fatto il bonifico eh?
“Dottore? La prego… Dottore… Mi stacchi la spina…”