Perle della settimana: De Filippi, Bertolaso e Berlusconi

perle ai porci

Passare per idiota agli occhi di un imbecille è una voluttà da fine gourmet….Georges Courteline

1° classificata: Maria De Filippi

“Con Uomini e Donne mi diverto ancora. Il trono dei ragazzi a volte si incastra con meccanismi dove l’amore passa in secondo piano. Ma a settembre spariglio le carte. Ho in mente da tempo di fare un trono gay. Non cerco lo scandalo, ma la normalità di un amore vissuto nella sua piena quotidianità”. Maria De Filippi intervistata dal settimanale Chi (30 marzo 2016)

2° classificato: Guido Bertolaso

“Il Tevere va bonificato perché è una risorsa fondamentale per Roma. Può diventare balneabile entro il mio mandato, i cinque anni servono tutti, e farei il bagno come Mister ok. Bisogna evitare che ci siano tutte quelle zozzerie, come i topi e tutto il resto. Va bonificato insomma, è una risorsa fondamentale per Roma. Mia moglie mi vota? Bella domanda, lei sperava che avessi fatto qualcosa di diverso che candidarmi a sindaco. Ora si è adeguata e mi dà una mano”. Guido Bertolaso alla trasmissione Un Giorno da Pecora su Radio 2 (29 marzo 2016)

3° classificato: Silvio Berlusconi

“Le intercettazioni sono un vulnus grave della nostra democrazia. Tant’è vero che nei paesi civili, come l’Inghilterra, non valgono come prova nei processi e non possono essere usate neppure nei processi. Violano un diritto che la Costituzione garantisce a tutti noi, violano la nostra privacy. Moltissime cose che non sono reati se pubblicati assumono un significato diverso. I miei amici mi dicono che gli appuntamenti sono raddoppiati. Perché certe cose possono dirsi solo in faccia e non si ha più la possibilità di farlo al telefono”. Così Silvio Berlusconi a Radio Radio a proposito del caso che coinvolge il ministro Federica Guidi (31 marzo 2016)