Altro che spending review: Palazzo Chigi ci costa 3 miliardi e mezzo

costo-Palazzo-Chigi

OpenPolis ha analizzato le spese della macchina istituzionale: 15 miliardi di costo dal 2011, in gran parte per la Protezione Civile.

L’unico vero risparmio del governo Renzi è quello del tempo relativo ai Consigli dei ministri. Sempre nel rapporto di Openpolis, infatti, si legge come i 102 incontri registrati nei primi due anni di governo hanno avuto una durata media di un’ora. Oltre il 30% non è arrivato a mezz’ora. Ben 11 riunioni sono durate dai 4 agli 8 minuti. Cento ore di lavoro in due anni.

Dal 2011 ad oggi le spese certificate di Palazzo Chigi superano i 15 miliardi di euro. Buona parte del budget, oltre il 60%, è destinato alla Protezione Civile. Tra le voci principali di spesa anche il segretariato generale, editoria, gioventù e gli affari regionali. Da notare come il segretariato generale abbia raggiunto spese di gestione record nella storia recente. Nel 2014 le uscite sono tornate a salire dopo anni di tagli.

La macchina di Palazzo Chigi, come tutti gli organi dello stato, ha dei costi. Dalle politiche antidroga, alla protezione civile, passando per le politiche europee, gli affari regionali e tanto altro, la presidenza del consiglio dei ministri è uno struttura molto complessa.

Con le riforme realizzate da Mario Monti, il budget totale è sceso sui 4 miliardi di euro annui. Nel 2013 (anno del governo Letta) il bilancio consuntivo è stato ridotto a 3,5 miliardi, ed è risalito poi con il primo anno di governo Renzi a 3,6 miliardi.