Dorina Bianchi la Ministra del trasformismo parlamentare

Dorina-Bianchi
Dorina Bianchi, calabrese di Crotone, 49 anni e in Parlamento da 15, è stata nominata ieri sottosegretario al Ministero dei Beni, delle attività culturali e del turismo. Già lo scorso anno era stata in procinto di essere nominata Ministro degli Affari Regionali del governo Renzi, per sostituire l’altra calabrese Maria Carmela Lanzetta.

In Parlamento dal 2001 da allora ha cambiato 7 partiti: inizialmente militava nel Centro Cristiano democratico di Pierferdinando Casini, poi nell’Udc. Successivamente è passata nel centrosinistra (prima Margherita di Francesco Rutelli e infine Pd) per poi finire nuovamente nel centrodestra, prima nell’Udc poi nel Pdl con Berlusconi e infine nel Ncd di Alfano. Adesso nuovamente vicina al Pd (ha già un seggio assicurato per il 2018).

Che dire una vera regina del trasformismo parlamentare: destra e sinistra, centro, centro-destra, centro-sinistra, nuovo centro destra. Sette vite per sette poltrone e ora pure sottosegretario alla Cultura. Viva l’Italia.