Il Vitaliziato: Roberto Castelli 5.500 euro al mese



Roberto Castelli 69 anni di cui 21 passati in Parlamento. Percepisce un vitalizio mensile di 6.227,26 euro (5.500 euro netti), e nel 2013 ha incassato una liquidazione netta di 195mila euro.

Lo storico dirigente della Lega Nord è stato Ministro della giustizia nei governi Berlusconi II e III oltre che viceministro presso il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti per il governo Berlusconi IV. Nel 1992 viene eletto per la prima volta, col sistema proporzionale, alla Camera dei deputati. Dal 2010 al 2013 è stato Consigliere Comunale a Lecco.

Alcune chicche del leghista Castelli:

“Bisogna respingere gli immigrati, ma non possiamo sparargli, almeno per ora”.
“Se non verrà il federalismo ci potrà essere solo la secessione. Non perché la chiederà la Lega ma perché la vorrà tutto il Nord”.

“Oggi è la Lega che tiene unito lo Stato. Altro che disgregarlo. Senza il nostro federalismo rimarrebbe la strada della secessione”.
“Le statistiche sulle morti bianche? Sono fasulle. Manipolate per fare ottenere risarcimenti assicurativi anche alle famiglie di quei lavoratori che perdono la vita sulla strada mentre vanno o tornano dal lavoro”.

Ma questa è la più bella, ovvero un disegno di legge presentato nel 2012 dai parlamentari Gianpaolo Vallardi, Sandro Mazzatorta, Roberto Castelli e Luciano Cagnin:

“Le pensioni erogate da gestioni previdenziali pubbliche e private ed i vitalizi percepiti a seguito di incarichi elettivi non potranno superare i 3.000 euro netti mensili. I risparmi derivanti dalla presente legge dovranno essere destinati all’innalzamento delle pensioni sociali”.

Castelli ma va a ciapà i Danee….


Commenti

  1. […] invece che commenti questo. Vitalizi: Roberto Castelli 5.500 euro al mese E c'e' tutta una serie di chicche del legaiolo. Il Vitaliziato: Roberto Castelli 5.500 euro al […]