Alfano il Ministro per tutte le occasioni

Alfano-Ministeri-incarichi-Governo

Dati i sette anni che compongono le ultime due legislature, i quattro successivi presidenti del Consiglio (Berlusconi, Monti, Letta e Renzi), le 82 poltrone da Ministro, i 25 vice e i 133 posti da sottosegretario, chi è che non manca mai?

Indovinate, Angelino Alfano: Ministro della Giustizia (Berlusconi IV), Vice Premier e Ministro dell’Interno (Letta), e ancora a capo del Viminale con Matteo Renzi. L’unico a non aver colto l’opportunità di un Angelino al governo è stato il governo Monti. Tre su quattro. Niente male per il segretario di un partito praticamente inesistente. In totale sono 29 fra politici e tecnici che hanno ricoperto un incarico in almeno due degli ultimi quattro Governi. Ncd colleziona ben 10 nomi.

Angelino come detto è in vetta, al secondo posto c’è un suo collega, Luigi Casero, Sottosegretario all’Economia con Berlusconi e Letta e promosso a Vice Ministro con Matteo Renzi, al terzo posto Claudio De Vincenti (Pd), Sottosegretario allo Sviluppo Economico con Monti, Letta e Renzi.

C’è da dire che nonostante il podio sia comandato dal Nuovo Centrodestra, sono numericamente di più i membri del Partito Democratico ad aver ricoperto un incarico almeno in due Esecutivi fra quelli analizzati.

I dati sono contenuti nel “mini dossier” stilato dall’associazione Openpolis, dove emerge tra le altre cose che “il numero di cambi di gruppo sia in costante aumento”. Sono 93 i deputati che da inizio legislatura hanno cambiato gruppo e 83 i senatori che hanno fatto lo stesso.

Cambiano i gruppi e i Ministeri ma le poltrone sono sempre le stesse.