I buoni propositi per il 2015 dei politici italiani

Matteo Renzi

“Anno nuovo vita nuova, recita un modo di dire tanto vecchio quanto saggio. Mi è arrivato da fonti affidabili l’elenco dei buoni propositi per il 2015 dei più importanti esponenti politici italiani e non solo. Eccoli:

MATTEO RENZI: smetterla di mandare Tweet mentre fa la cacca, farsi un selfie con Silvio in stile una Notte da Leoni, mentire sì ma con moderazione, mettersi a dieta dando la colpa ai sindacati per l’evidente sovrappeso;

GIORGIO NAPOLITANO: abdicare dal Quirinale senza fare rumore, con viva e vibrante soddisfazione di qualche milione di italiani, farsi passare questi conati di monito che ogni tanto gli vengono su;

BEPPE GRILLO: fare una votazione online sul blog per scegliere se mandare in streaming Casaleggio che legge i Promessi Sposi, fare un upload del link da cui poter fare un download del modello 3D di Di Maio in miniatura;

MATTEO SALVINI: ripassare il codice della strada, assicurarsi il parabrezza, smetterla di ordinare rom e pera quando c’è open bar alle feste della Lega e dire meridionale senza vomitarsi addosso;

GIUSEPPE CIVATI: prendere dopo tanti anni di tentennamenti finalmente la decisione coraggiosa tanto attesa, ovvero “da domani vado in palestra”;

ANDREA SCANZI: smetterla di ammirare la propria pettinatura su tutti i finestrini delle macchine parcheggiate e su tutte le vetrine quando cammina per strada, riuscire a non ridere in un dialogo con la Picierno, chiedere il proprio inserimento tra i patrimoni dell’UNESCO sotto la voce “ego”, sfidare Di Battista a duello di sguardi tenebrosi spostando di qualche cm l’asse terreste per eccesso di testosterone;

ANGELINO ALFANO: trovare qualcuno che gli dica quale buon proposito avere per il 2015;

ANGELA MERKEL: imparare il greco e ballare il sirtaki;

SILVIO BERLUSCONI: smetterla di mandare Tweet mentre fa la cacca, farsi un selfie con Silvio in stile una Notte da Leoni, mentire sì ma con moderazione, mettersi a dieta dando la colpa ai sindacati per l’evidente sovrappeso (per capire questa dovete rifletterci 2 secondi, se siete del PD allora ci va 1 minuto e mezzo);

ENRICO LETTA & MARIO MONTI: avvisare a casa che sono vivi;

ALESSANDRA MORETTI: sostituire la Ferilli nella nota pubblicità di poltrone;

POPOLO ITALIANO: risvegliarsi da questo coma lungo vent’anni e tornare cittadini sovrani nei 15 minuti tra il primo e il secondo tempo, tra un rutto, una bestemmia e una scoreggia.

P.S. Ricordiamo ai lettori di questo testo che esso è frutto di pura fantasia e nulla di ciò che avete letto appartiene al mondo reale.”  Segnalazione da facebook