Tutti noi vogliamo cambiare il mondo, tranne chi ci governa

politica-economia-potere

Le persone sono arrabbiate per mille motivi: corruzione, potere, mistificazione dei media, diseguaglianza sociale, le banche che vengono salvate con i soldi dei contribuenti, i tagli al welfare, l’istruzione che cade a pezzi. Anche se queste persone non si fanno vedere per strada durante le manifestazioni, ciò non significa che non siano arrabbiate. A volte, basta una scintilla per scatenare un incendio.
Le persone normali, gli Uomini Qualunque, sono vittime di una tirannia visibile e invisibile e servono solo a soddisfare i privilegi delle corporazioni e dei potenti, come i politici o i media, di cui non ci si può fidare.
Le persone perdono la casa, il lavoro, i servizi sociali e i politici se ne fottono. Votare non è altro che un atto di conformismo verso un sistema che non funziona, le persone non possono cambiare nulla attraverso il voto.
Quando è necessario il cambiamento universale, la gente si deve organizzare per portare quel cambiamento. Ora stiamo vivendo in un mondo con disuguaglianze irritanti, e siamo in piena crisi ecologica. Le persone sono oggetto di misinformazione, ma i mezzi per la nuova comunicazione si fondono, internet-tv-giornali e le persone si stanno risvegliando.
La politica non deve distruggere il pianeta, non deve creare disparità economica, non deve ignorare le necessità delle classi sociali più in difficoltà. Redistribuzione del reddito, alta tassazione per le multinazionali, rispetto per l’ambiente, queste devono essere le priorità della politica.
La rivoluzione è cambiamento. Io credo nel cambiamento, sono ancora fiducioso. E tu?
Tu dici di volere una rivoluzione: beh, sappi, tutti noi vogliamo cambiare il mondo. Tranne chi ci governa. 
Non è affidandoci solo a qualcuno, l’uomo della provvidenza, che ne usciremo, non è mai successo. Anzi, ogni volta che i cittadini hanno consegnato le chiavi di casa solo a qualcuno è andata finire malissimo! Fate valere i vostri i diritti, denunciate comportamenti illeciti, abusi, soprusi e ingiustizie. Torniamo a essere cittadini, rivoluzioniamo questo mondo.

Piuttosto che votare Salvini divento un negro
Piuttosto che votare Berlusconi divento un mafioso
Piuttosto che votare Grillo divento un comico
Piuttosto che votare Renzi divento di Sinistra….
Politici tra il dire e il fare c’è di mezzo…. una poltrona.


Commenti

  1. […] Da leggere: Tutti noi vogliamo cambiare il mondo, tranne chi ci governa […]