Gli stipendi del Clan Renzi

stipendi-Clan-Renzi

Essere amico-assistente di Renzi conviene. L’ex rottamatore ha questo vizio portare sempre gli amici con sé…Viva la meritocrazia.

Matteo Renzi prende 114.796,68 lordi più 9.566,39 di indennità.

Filippo Sensi, portavoce di Matteo Renzi, prende 170mila euro lordi, tra voci fisse e voci variabili: 91.696, 86 di trattamento economico fondamentale più 59.500 di retribuzione di posizione variabile più 18.360 di indennità di diretta collaborazione.

Roberta Maggio, provenienza Pd, “assistente” allo stesso Sensi prende 60mila euro lordi complessivi.

Rossella Rega, coordinatore amministrativo: il suo contratto, essendo lei dipendente, è in corso di registrazione, ma alla fine si aggirerà sui 106mila euro lordi.

Tiberio Barchielli, concittadino del premier è passato da paparazzo a fotografo ufficiale di Palazzo Chigi. Il suo compenso è in via di definizione.

Franco Bellacci, detto “Franchino”, il risolvi-problemi di Matteo prende 85mila euro lordi.

Pilade Cantini, tra i suoi compiti, quello di rispondere alle e-mail: retribuzione intorno agli 80mila euro.

Giovanni Palumbo, già dirigente a chiamata del Comune di Firenze, capo della segreteria tecnica prende 110mila euro.

Marco Bellagamba, anche lui viene dal Pd, è un collaboratore diretto prende 45mila euro.

Francesco Nicodemo, passato da responsabile Comunicazione dei Democrat ad Assistente del capo della segreteria tecnica  (ruolo ufficiale, ma il compito vero è “influenzare” i social network), prende 60mila euro lordi.

Consiglieri di Renzi, ufficialmente a titolo gratuito: i consiglieri economici Maurizio Ferruccio Del Conte, Marco Fortis, Giampiero Gallo, Yoram Gutgeld, Riccardo Luna, Roberto Perotti, Alessandro Santoro; consigliere per le Pari Opportunità Giovanna Martelli; consigliere per l’Innovazione Paolo Barberis.

Renzi rottamatore o riciclatore?

View Results

Loading ... Loading ...