Grillo e il mal di stomaco gentilmente sponsorizzato dalla Maalox

grillo-malox-pubblicità-blog

Il buon caro Grillo e il guru dai pixel bruciati Casaleggio ne hanno combinata un altra delle loro. Con la scusa del mal di pancia, visti i risultati, si inventano la trovata del Maalox per far passare i bruciori. Che idea! Perché allora non monetizzarla attraverso un bel link, nel testo a corredo del video, che rimanda alla pagina ufficiale del Maalox? Chi lavora sul web conosce benissimo queste forme di pubblicità, spesso “occulta”, si chiama vendita di link (o back link). In pratica un azienda paga per avere linkata la sua pagina, un suo articolo o un prodotto. In questo caso l’occasione è stata presa al volo. Già ieri pochi minuti dopo il post, avevo segnalato l’anomalia sulla mia pagina Facebook.

Ma il Movimento 5 Stelle non era libero dalle lobby farmaceutiche? Ricordiamo a Grillo e C. Dissociati che il Maalox è la punta di diamante della mul­ti­na­zio­nale far­ma­ceu­tica che lo pro­duce, la Sanofi-Aventis, lobby alla ribalda per il caso afibercept farmaco anticancro da 4.000 euro. Quindi che biso­gno c’era di lin­kare il sito del farmaco? È una bella marchetta pubblicitaria? La Sanofi-Aventis quanti soldi avrà dato a Grillo? E visto le polemiche perché Grillo non rimuove il link dal Blog? Non lo rimuove perché altrimenti addio marchetta e soldi. Allora si che poi gli viene il mal di pancia……

P.s. Se il Blog di Grillo fosse stato un programma tele­vi­sivo, sarebbe stato san­zionato e multato per pub­bli­cità occulta. Sarebbe curioso conoscere l’opinione dell’AGCom sull’argomento.

>>> Aggiornamento del 27 Maggio, ore 23: Pochi minuti fa il rimando al sito del medicinale è stato modificato con un rimando più generico alla pagina Wikipedia che parla di quello stesso medicinale. >>>


Commenti

  1. […] consolazione per il Grillo pieno di Maalox sono loro. Nove donne e 8 uomini, dall’età media inferiore ai 36 anni. Talvolta già […]